Preferite una festa tradionale, una casalinga o una delhirante (sì, con l’acca)? In base alla vostra preferenza, potrete scegliere la località più adatta a voi.

Ecco a voi 7 sfumature diverse per festeggiare Holi, la festa indiana dei colori che celebra la primavera.

L’autrice è Alessandra Loffredo fondatrice del portale online Guida India, inesauribile fonte di curiosità e informazioni su storia, arte, architettura, letteratura, musica, cinema e grandi personalità legate all’India.

Articolo originale tratto da Guida India e disponibile a questo indirizzo.


Holi è un festival antico e particolarmente amato, celebrato nel nord dell’India con estremo entusiasmo popolare e spirito carnevalesco, mentre al sud mantiene connotazioni primariamente rituali e religiose.

Ma anche nello stesso Settentrione indiano, da est a ovest, esistono molti modi di celebrarlo: sarà quindi molto facile trovare la sfumatura più adatta nella nuvola arcobaleno che per almeno 48 ore avvolge il Paese.

Leggi anche: Holi, il festival della primavera

 

1 – Holi tradizionale: Mathura e Vindravan, Uttar Pradesh

Holi tradizionale: Mathura e Vindravan, Uttar Pradesh

Nelle città maggiormente legate al ricordo del dio Krishna, Mathura e Vrindavan, la festa comincia addirittura 40 giorni prima della data canonica.

Artisti e devoti provenienti da tutta la nazione si radunano qui per esibirsi nelle rappresentazioni delle avventure e degli amori del divino Krishna con le gopis, le allegre pastorelle, e la sua fedele amante Radha.

Al tempio Shri Banke Bihari di Vrindavan le celebrazioni che precedono la festività durano cinque giorni.

A Barsana, a circa 50 km da Mathura, si festeggia secondo la curiosa tradizione del Lathmaar Holi, in cui le donne della città prendono (simbolicamente) a bastonate gli uomini della città di Nandgaon.

 

2 – Holi folk: Purulia, Bengala Occidentale

Holi folk: Purulia, West Bengal

In questa cittadina rurale a circa 6 ore di treno da Kolkata, potrete festeggiare per tre giorni insieme agli abitanti.

Potrete ammirare antiche e preziose esibizioni di teatro-danza come la Chhau, dal 2010 Patrimonio dell’Umanità, o quelle dei Baul, menestrelli mistici e itineranti.

La cittadinanza accoglie turisti e visitatori con una spartana tendopoli allestita per l’occasione.

 

3 – Holi culturale: Shantiniketan, Bengala Occidentale

Holi culturale: Shantiniketan, West Bengal

L’altrimenti tranquilla città accoglie sempre la festività di Vasanta Utsav (festival di primavera) con particolare entusiasmo, secondo la tradizione inaugurata dal poeta premio Nobel Rabindranath Tagore.

Gli studenti e insegnanti dell’università qui voluta da Tagore per l’occasione si vestonodi giallo e si adornano con ghirlande di fiori.

Organizzano anche vivaci programmi culturali a base di danze, musica folk e letture pubbliche dell’opera del poeta, coinvolgendo volentieri stranieri e visitatori nelle attività e celebrazioni.

 

4 – Holi delhirio: Delhi

Holi delhirio: Delhi

Siete pronti a farvi ricoprire di pigmenti di ogni colore dagli sconosciuti e a ricevere gavettoni arcobaleno a ogni passo?

Quando si tratta di Holi, la gente di Delhi non guarda in faccia a nessuno.

Grazie anche al bhang-lassi (bevanda a base di yoghurt arricchita di cannabis) servito a profusione, accompagnato dai celeberrimi snack di strada della capitale, sempre che si riesca a ingurgitare il tutto prima che venga abbondantemente guarnito con polveri blu pervinca, rosa shocking, verde smeraldo, giallo zafferano…

E se non vi basta, seguite la pagina dell’Holi Cow! Festival, per ottenere tutte le informazioni “riservate” su quello che ogni anno si preannuncia come il delhirio più cool della stagione.

 

5 – Holi regale: Jaipur, Rajasthan

Holi regale: Jaipur

Il popolarissimo Festival degli Elefanti, che tradizionalmente accompagna le celebrazioni di Holi nella capitale del Rajasthan, ha luogo il giorno prima della festa vera e propria.

Durante il festival troverete danze e parate lungo la città vecchia, mentre i concorsi volti a eleggere il campione di bellezza e decorazione dell’anno si concludono presso il Chaugan Stadium.

 

6 – Holi tribale: Banswara, Rajasthan

Holi tribale: Banswara

Se conoscete già la versione regale di Holi, sempre in Rajasthan ma a Banswara, a circa 170 km a sud di Udaipur, potreste partecipare invece a quella tribale.

Vi troverete così circondati dai locali, principalmente appartenenti alla tribù dei Bhil, armati di tutto punto come nella loro tradizione, e festeggiare la ricorrenza con usanze tipiche della stagione, come per esempio la danza Gair.

 

7 – Holi casalingo

Holi casalingo

Se siete a casa e lontani dall’India, ma volete comunque sentirvi un po’ parte delle celebrazioni, potete sempre produrre del gulal, i pigmenti colorati, semplicemente mescolando amido di mais, acqua e coloranti alimentari.

Stendete la pasta ottenuta su pellicola trasparente o carta da forno, lasciate seccare e poi tritate finemente il tutto.



Immagine principale tratta dall’articolo originale.

Immagine 1 tratta indiatoday.intoday.in

Immagine 2, 3 tratte da teammangochutney.blogspot.it

Immagine 4 tratta da www.buzzintown.com

Immagine 5 tratta da animal-kid.com

Immagine 6 tratta da lifelightening.blogspot.it

Immagine 7 tratta da hrushikeshzadgaonkar.wordpress.com