Autore: Elisa Giarratana

La foresta, il fiume e la tigre – Sesta lettera: il sentiero

  Continuiamo il racconto a puntate del viaggio introspettivo di Elisa, con la sua sesta lettera a un amico. Nella scorsa puntata avevamo lasciato Elisa all’inizio di un sentiero di montagna tutto in salita. Oggi la accompagniamo lungo questo sentiero. “Vivere: basta uno sguardo. Devo solo alzare la testa e il mondo s’apre davanti ai miei occhi, mi sale nel cuore. All’interno degli occhi chiusi, chiudere un’altra volta gli occhi, allora anche le pietre sono vive”. (Marion, dal film “Il cielo sopra Berlino”). Carissimo, eccomi qua,  pronta a iniziare l’ascesa, con la mia guida, lo zaino, il bastone. “Allora Mr...

Read More

La foresta, il fiume e la tigre – Quinta lettera: il fiume

  Continuiamo con il racconto a puntate del viaggio introspettivo di Elisa, con la sua quinta lettera a un amico. Nella scorsa puntata Elisa ci aveva raccontato dei Maestri. Oggi la ritroviamo che si incammina verso le sorgenti di un fiume. Del Fiume. “O Krishna, la mente è inquieta, impetuosa, ostinata, difficile da dominare come il vento”.    (Bhagavad Gita, cap. 6, v.34) Arjuna, rivolgendosi a Krishna, nella Bhagavad Gita, è consapevole della difficoltà dell’impresa, ovvero rendere la mente disponibile a se stessi per poter continuare nel percorso di consapevolezza. Ancora, nel Viveka Chudamani – un testo di Shankaracharya – un sadhaka (ricercatore...

Read More

La foresta, il fiume e la tigre – Quarta lettera: Maestri

  Continuiamo il racconto a puntate del viaggio introspettivo di Elisa, con la sua quarta lettera a un amico. Nella scorsa puntata Elisa era appena arrivata a Uttarkashi. Oggi ci parla di che cosa significhi avere un Maestro. Maestri. A volte pensiamo di non aver bisogno di nessuno. Che sia possibile conoscere tutto o quasi solo con la volontà e l’impegno. Insegnanti sulla nostra strada, senza dubbio: ogni persona o situazione in cui ci imbattiamo ci dona qualcosa.  Ma un Maestro spirituale è qualcosa di più.  Chi sono i Maestri allora? Maestro è chi riconosciamo tale, Maestro è la parte divina...

Read More

La foresta, il fiume e la tigre – Terza lettera: il silenzio

  Continuiamo con il racconto a puntate del viaggio introspettivo di Elisa, con la sua terza lettera a un amico. Nella scorsa puntata l’abbiamo lasciata alla stazione di Delhi. Oggi la ritroviamo in un centro di meditazione, a cercare il silenzio. “Non sono mai stata davvero sola. Le persone che ho incrociato nel viaggio, che mi hanno aiutata in momenti importanti del cammino, non erano lì per caso. Sono nomi e volti, anime, storie, luoghi che non dimenticherò.  Sono maestri e compagni di viaggio, anche se per poco. Sono ciò di cui avevo bisogno in quel momento, sono fili che...

Read More

La foresta, il fiume e la tigre – Seconda lettera: Delhi

  Continuiamo con il racconto a puntate del viaggio introspettivo di Elisa, con la sua seconda lettera a un amico. Nella scorsa puntata l’abbiamo lasciata all’aeroporto di Delhi e la ritroviamo oggi all’esplorazione della capitale indiana. Delhi. Mi sono più volte chiesta che impatto avrei avuto con questa metropoli da 13 milioni di abitanti e i suoi due nuclei, l’antico e il nuovo. Delhi con i suoi quartieri popolari, residenziali, i mercati convulsi e colorati, dalle strade ingorgate, inquinate e rumorose, la folla, i templi. Delhi la bella, la regina, immensa, odorosa, dalle strade larghe e ampi spazi verdi, dai...

Read More