Autore: Silvia Merialdo

Il rumore dell’acqua di Sanjay Bahadur

Siamo soliti associare la narrativa mineraria (se così la si può chiamare) all’Ottocento verista o naturalista: come non ricordare per esempio “Rosso Malpelo” o “Germinal”? Invece il romanzo Il rumore dell’acqua, ambientato in una miniera di carbone indiana, è dei giorni nostri e parla, a modo suo, anche dell’India di oggi, pronta a sacrificare vite umane in nome dello sviluppo, intrisa di politica e burocrazia che si infiltra, come l’acqua, in ogni anfratto della vita umana.  L’autore, al suo primo romanzo, è stato un dirigente del Ministero del Carbone (già è significativo il fatto che esista in India un...

Read More

Il vagabondo di Rabindranath Tagore

“Il vagabondo” è una raccolta di racconti del premio Nobel indiano per la letteratura Rabindranath Tagore. Tagore è conosciuto in Occidente principalmente come poeta, ma in realtà fu anche un prolifico autore di racconti, fin da molto giovane: scrisse il primo racconto a 16 anni e i suoi primi lavori furono pubblicati nella rivista per bambini Balak.   “Quando il battello si mosse, e il fiume gonfio di piogge come una corrente di lacrime sgorgata dalla terra turbinò singhiozzando a prua, provò una specie di pena al cuore: il viso angosciato di una contadinella parve per lui il grande...

Read More

Le pietre maledette di Rabindranath Tagore

  “Le pietre maledette” è una raccolta di racconti del premio Nobel indiano per la letteratura Rabindranath Tagore. Tagore è conosciuto in Occidente principalmente come poeta, ma in realtà fu anche un prolifico autore di racconti, fin da molto giovane: scrisse il primo racconto a 16 anni e i suoi primi lavori furono pubblicati nella rivista per bambini Balak. Gli anni Novanta dell’Ottocento furono un periodo dorato per la sua produzione di racconti e la raccolta “Le pietre maledette” è di questo periodo, del 1897. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è una ghost story tutta indiana....

Read More

L’ombra della montagna di Gregory David Roberts

Dopo il successo planetario di Shantaram, il libro che racconta in forma romanzata la vita avventurosa dell’autore, evaso da un carcere australiano e approdato a Mumbai, Gregory David Roberts ha impiegato 10 anni per scrivere il seguito. Più volte annunciato e poi rimandato, è finalmente arrivato in libreria alla fine del 2015, con il titolo L’ombra della montagna. I fan di Shantaram hanno amato la capacità di Roberts di coinvolgere il lettore e di portarlo in luoghi dell’India e del mondo impensabili per i comuni mortali: il carcere, lo slum, un bordello, la mafia, la guerra in Afghanistan. I...

Read More

Una cartolina dall’India

Una cartolina dall’India: l’Oceano Indiano è un collante di anime fra Asia e Africa, la montagna del Kangchenjunga con i suoi 8586 metri è l’imperatore che sovrasta il mondo, il deserto del Thar è il palcoscenico dove ballano i venti, mentre il Gange è un vaso sanguigno in cui scorre la vita.  L’India ha spesso affascinato poeti e scrittori per la sua umanità e la sua gente, ma in questo caso è la geografia del subcontinente ad assumere il ruolo principale dell’ispirazione poetica: i monti, i fiumi, le rocce e i deserti diventano i personaggi di una storia che si...

Read More