Autore: Sonia Orazi

Se una donna nasce e cresce in India

Articolo in 2 minuti – Essere donna in India è un percorso a ostacoli. Prima ancora di nascere le donne sono discriminate. Infatti la pratica dell’aborto selettivo è ancora molto diffusa (il rapporto fra bambine e bambini oggi è di 92 a 100). Appena nata dovrà poi superare un’altra pratica, quella dell’infanticidio femminile. Un detto indiano dice: “Allevare una bambina equivale ad annaffiare il giardino del vicino“. L’infanzia delle bambine è poi caratterizzata da tassi più elevati di malnutrizione, maltrattamenti e scarsa istruzione rispetto ai bambini maschi. Il  percorso matrimoniale è altrettanto difficile. La famiglia delle donne deve infatti pagare la dote al marito...

Read More

Le caste ieri e oggi

  Articolo in 2 minuti – Le famose caste indiane sono principalmente quattro e a ognuna viene associato un colore. Si parte dal bianco per la casta più alta, quella dei brahmani, per arrivare al nero di quella più bassa, quella dei sudra. Al di fuori di questa classificazione esistono i fuori casta, anche chiamati intoccabili, dalit o paria. Gli intoccabili sono il 24% della popolazione indiana e tradizionalmente devono sottostare a una serie di divieti e limitazioni. La Costituzione indiana ripudia il concetto di intoccabilità, ma la discriminazione dei loro confronti è ancora molto forte. Il quadro occupazionale legato...

Read More

Pace fatta tra India e Nepal: rimossi i blocchi sul confine

  Pace fatta tra India e Nepal. Dopo mesi di blocco presso il confine tra i due Paesi, a seguito delle polemiche sulla nuova Costituzione nepalese portate avanti dalla comunità madhese nel sud del Nepal, si è giunti a un punto di svolta. La circolazione dei mezzi pesanti e dei rifornimenti è ripresa in modo quasi normale. Nepal, 8 febbraio 2016. L’agognata pace tra India e Nepal è partita da Birgunj, a circa 160 chilometri da Kathmandu, una delle zone di confine dove la tensione era particolarmente alta a partire dallo scorso settembre. Il blocco al confine era stato imposto...

Read More

Quel difficile sincretismo indiano

  Articolo in 2 minuti – Professare liberamente la propria religione diventa sempre più difficile in India, storica patria del sincretismo. L’attuale governo indiano del BJP, partito nazionalista di stampo hindu, inasprisce i controlli verso le altre comunità religiose. Le norme per la tutela delle tradizioni hindu si fanno sempre più forti e le proteste vengono messe a tacere. Nell’occhio del ciclone è soprattutto la comunità musulmana, la principale ‘minoranza’ religiosa del Paese, e questa volta non si  fanno sconti neanche alle star di Bollywood. L’attore Aamir Khan ha fatto dichiarazioni non gradite ai gruppi più intransigenti. Dopo i fatti di Parigi la tensione...

Read More

Il nuovo film di Deepa Mehta al River to River di Firenze

  La regista indo-canadese Deepa Mehta ha presentata il suo nuovo film, “Beeba boys”, al Festival di Cinema Indiano “River to River”. Una gangster story ambientata a Vancouver, dove la violenza si coniuga con le antiche tradizioni della terra madre. Un film sull’immigrazione indiana di seconda generazione e sull’integrazione. 6 dicembre 2015, Firenze. Il colore forte degli abiti alla moda un po’ kitsch dei gangster indiani, il linguaggio volgare, il lusso sfrenato, la guerra tra bande, i tradimenti, gli omicidi sembrano gli ingredienti di un film d’azione indiano o dei libri ambientati fra la malavita di Mumbai, come Maximum city di...

Read More
  • 1
  • 2