I gulab jamun sono dei tipici dolci indiani.

In India si trovano un pò ovunque: nelle pasticcerie, nei negozietti, o nelle classiche bancarelle di strada.

Saperli preparare ad arte è il vanto di molte massaie e il profumo che si sprigiona rende subito l’atmosfera festosa!

 



Il termine gulab jamun deriva dal persiano gulab – acqua di rose – e dalla parola hindi jamun, che è un frutto del sud-est asiatico che ne ricorda la forma e dimensioni.

E’ un dolce diffuso anche negli altri paesi del subcontinente indiano come Pakistan, Sri Lanka, Nepal e Bangladesh, anche se nasce da un dessert arabo, il Luqmat Al-Qadi.

Solitamente vengono preparati in occasioni di festività indiane come  Diwali e Ganesh Chaturthi, ma credetemi, i gulab jamun  sono in grado con la loro dolcezza, di accompagnare qualsiasi occasione!

Per saperne di più leggi: Ganesh Chathurthi Festival a Mumbai e Diwali in India, festival di luci e rinnovamento.

La preparazione tradizionale dei gulab jamun prevede un procedimento laborioso, ed esistono numerose varianti, per esempio con miele, zafferano, o altre spezie.

Questa ricetta che ho imparato in India invece è semplice e di facile riuscita.

Mettiamoci dunque ai fornelli!

Ingredienti:

200 gr di latte in polvere

45 gr di farina

30 ml di ghee fuso (burro indiano sostituibile con il classico burro)

2 gr di lievito

100 ml di latte tiepido

900 ml di olio di arachide per la frittura

200 gr di zucchero bianco

200 ml di acqua

qualche baccello di cardamomo (in alternativa baccelli di vaniglia)

acqua di rose o aroma alimentare di rose

Preparazione:

In una ciotola mescolare il latte in polvere, la farina, il lievito e il cardamomo.

Unire il ghee, il latte tiepido e continuare a mescolare fino a ottenere una pastella omogenea, quindi lasciare riposare per 20 minuti.

In una casseruola sciogliere l’acqua e lo zucchero, fino a formare uno sciroppo, aggiungere il cardamomo e qualche goccia d’acqua di rose e tenere da parte.

Formare delle palline della grandezza di una noce, aiutandosi mettendo un pò di ghee sui palmi. In una padella abbastanza profonda scaldare l’olio e immergervi le palline girandole frequentemente, fino a quando risulteranno gonfie e marroncine.

Adagiare i gulab jamun fritti su della carta per togliere l’eccesso di olio. Portare a ebollizione lo sciroppo precedentemente preparato, ed immergervi i gulab jamun  facendo sobbollire per 5 minuti. Spegnere il fuoco e lasciare riposare per almeno un’ora in modo che assorbano bene lo sciroppo.

Se volete potete decorare spolverando i dolcetti con pistacchi tritati o mandorle, o gustarli così, in compagnia di un bicchierino di limoncello italiano!

 


 immagine tratta da: www.taste.com.au