hijos de la luz

Volete vivere un’esperienza di volontariato con famiglie di strada a Varanasi?

Se la risposta è sì, dovete assolutamente conoscere il progetto Hijos de la luz avviato da Jesumiel, una giovane e coraggiosa ragazza argentina, sostenuta dalla determinata sorella Jaqui.

Una missione d’amore per le due donne che hanno scelto di dedicare la loro vita a questo progetto.

Jesumiel ha iniziato aiutando le persone che incontrava per strada a Varanasi e ha poi deciso di insegnare loro dei mestieri in modo che potessero sostenersi da soli e smettere di mendicare.

Jaqui l’ha raggiunta in India e oggi si dedicano ai poveri di Varanasi, aiutate da volontari che arrivano da tutto il mondo.

Come volontari potete dare una mano alle famiglie, insegnando un mestiere oppure aiutando i bambini a lavarsi e prendersi cura di loro stessi.

Qui di seguito le schede con le informazioni e i contatti dell’organizzazione scritte per IndiaInOut da Sara Benegiamo.



SCHEDA RIASSUNTIVA

Nome del progetto: Hijos de la luz

Luogo: Assi Ghat, Varanasi

Sito web: www.hogarhijosdelaluz.org

Ambito: socio-educativo

Tipologia del lavoro:

(1) insegnare un mestiere ai membri delle famiglia disagiate

(2) aiutare i bambini a lavarsi

(3) dare una mano a seconda di quello che si necessita al momento

Minimo periodo di impegno: da concordare

Contatti: compilare il modulo che trovate su: http://hogarhijosdelaluz.org/contacto.html

Rimborsi vitto/alloggio/voli: non sono previsti, è tutto a carico del volontario


 

SCHEDA DETTAGLIATA

 

INDIRIZZO: Assi Ghat, Varanasi

COME FARE DOMANDA: contattare Jesumiel direttamente dal modulo contatti nel sito scrivendo in spagnolo oppure scrivere in italiano a Jaqui sulla pagina Facebook o al suo indirizzo email jaquibarra@hotmail.com

ORARIO DI LAVORO: da concordare

TIPOLOGIA DI LAVORO: chi si propone come volontario aiuterà le famiglie e i bambini seguendo le indicazioni di Jesumiel e Jaqui a seconda di quello che sa fare e delle necessità contingenti.

Le famiglie destinatarie creano borse e scarpe colorate, libricini e altri oggetti mentre i bambini producono incensi.

Tutti vendono le loro creazioni ad Assi Ghat, un luogo vicino al Gange, e il ricavato va esclusivamente alle famiglie.

Sono ben accetti i volontari più creativi, ma anche chiunque abbia voglia di fare e soprattutto di dare tanto amore.

PERNOTTAMENTO: il volontario sceglierà individualmente dove pernottare ma capita che più volontari scelgano di abitare vicini.

Le spese di pernottamento a Varanasi sono irrisorie per i nostri standard, per esempio un mese presso la spartana Siyaram Guesthouse, vicina ad Assi Ghat, costa 5000 in rupie in doppia (circa 33 euro a testa).

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: andate sul sito del progetto o sulla pagina Facebook Voluntariado en India – Hijos de la luz.


 Immagine tratta dalla pagina Facebook dell’associazione