Il Primo Ministro Modi è stato protagonista di un tour di dieci giorni, che lo ha visto impegnato al G20 di Brisbane, il summit tra l’associazione dei Paesi del Sud-est asiatico e l’India ed un incontro bilaterale con il Primo Ministro delle Isole Fiji.

 

 

Nuova Delhi, 24 novembre 2014 – Il ritorno del Primo Ministro Modi in India da una lunga serie di incontri internazionali non poteva non risaltare sui media locali.

Il Primo Ministro indiano nelle scorse due settimane si è diviso tra il G20 di Brisbane, durante il quale ha avuto un importante incontro con la controparte australiana, il summitt con l’ASEAN, ed un incontro bilaterale con il Primo Ministro delle Isole Fiji.

Serie di incontri dai quali sono scaturiti annunci altisonanti. Dal meeting con la controparte Fijana è stato annunciato un accordo per un investimento di 80 milioni di dollari, oltre alla promessa di costruire delle “Digital Fiji” ed un miglioramento delle procedure per l’accesso al visto per tutte le 14 isole del Pacifico componenti il Pacific Islands Forum.

Lo stesso Modi si è inoltre impegnato a lanciare un piano di adattamento da un milione di dollari per un progetto di tele-medicina e tele-educazione.

Di diversa “entità” il summit in Birmania con i Paesi dell’ASEAN, durante il quale il tema principale dell’incontro è stato la lotta al terrorismo. Modi si è inoltre appellato ad una “genuina partnership” per fronteggiare il fondamentalismo religioso.

Diverso l’incontro con la controparte australiana, Tony Abbott, nel quale il Primo Ministro australiano non ha risparmiato parole di encomio per Modi tanto da definirlo come un “fratello”.

Erano più di 28 anni che un Primo Ministro indiano non visitava l’Australia.

Quale migliore occasione per siglare un patto  da lungo tempo rimasto in stand-by, riguardante l’uso civile del nucleare, nello specifico per facilitare l’importazione di uranio in India.

Del tour di dieci giorni che ha visto Modi in giro tra Australia e Birmania va considerato il riscontro ottenuto sui media e sull’opinione pubblica.

Infatti dopo gli importanti accordi siglati con la Cina e la visita di settembre in USA, conclusasi con la conferenza al Madison Square Garden, con circa 20mila sostenitori, e gli incontri bilaterali nel Pacifico, Modi sembra accontentare quella parte di opinione pubblica che da tempo era in attesa di un leader dal forte appeal internazionale.

 

 


Immagine tratta da theindianexpress.com

Fonte utilizzata: “PM Narendra Modi arrives in Brisbane for G20 summit” da www.timesofindia.com/india